sabato 20 settembre 2014

Sono figo, per mia nonna.


E così, questo è quello che mangio a colazione. 
Io, Davide.


Immagino non v'interessi per niente. Be', allora ho raggiunto il mio scopo.

Oggi ho voglia di fare così, di sbattervi in faccia quello che non v'interessa. 
E sapete perché?

Perché sono stufo d'impegnarmi per sembrare una persona piacevole che ha sempre qualcosa di interessante da dire. Mi sono rotto i cosìddetti di inventarmi (o copiare spudoratamente) frasi pseudo-filosofiche da postare su Twitter, di spaccarmi le braccia per trovare un'inquadratura che mi faccia sembrare più bello nel selfie da mettere su Tumblr, di selezionare i video di YouTube che mi faranno guadagnare più mipiace su Facebook. 

lunedì 8 settembre 2014

Gli eroi sono invisibili

Foto di Giardino Zen
"Ho degli eroi, ma non sono persone di cui la gente conosce i nomi".

Questo era il titolo del tema che stringevo in mano. Una paginetta scritta da un bambino di quarta elementare, lo stesso bambino che ora è in cima alla Tour Eiffel.

Guardo il buio che mi circonda, alzo lo sguardo al cielo e lo affondo nell'oscurità che segna lo spazio senza fine fra una stella e l'altra. In basso, Parigi cerca di splendere più della luna.

"I miei eroi non sono quelli belli e famosi che piacciono a tutti".

Tutte quelle luci fuse insieme, così vicine che non le distinguo le une dalle altre.

mercoledì 3 settembre 2014

Lande desolate

Foto di Nena 
Il mio è un cuore arido,
reso sterile dai numerosi aborti
che la vita mi ha presentato.
Vi è ormai posto solo per qualche
cespuglio che si accontenta del poco che ho da offrire, per il resto, il nulla!

Rimane una landa desolata.

Certo come ogni landa deserta, ha il suo fascino,
ma è un fascino transitorio,
un fascino per chi passa di lì, si ferma, osserva e riparte,
già, perché la sua meta è altrove
e li non ci si ferma per restare.